Intervista a Jael Uribe

Poster Grito de Mujer 2014Intervista a Jael Uribe
Margutte 
Non-rivista online di letteratura e altro



Com’è nata l’idea di formare questo movimento?

Il Movimiento Mujeres Poetas Internacional (Movimento Internazionale Poetesse, MPI) della Repubblica Domenicana ha avuto inizio nel 2009 per incentivare la produzione poetica femminile e motivare le donne che scrivevano sui social network, non avendo ottenuto il riconoscimento del loro talento da nessun’altra parte. Inizialmente eravamo una pagina web con link di poesie di poetesse; adesso ci piace dire che lottiamo per essere una pista di lancio per donne che nei nostri spazi imparano ad usare nuovi strumenti per far conoscere il loro lavoro grazie a Internet.

L’ MPI è un semplice omaggio a queste donne sopravvissute alla vita che, nonostante la gran quantità quotidiana di cose da fare, trovano il tempo di scrivere poesia e, soprattutto, riescono a emergere: è questo che è ammirevole ed è questo che ha ispirato quello che siamo oggi.

Mujeres Poetas Internacional si è è trasformato dando origine al Festival Internacional de Poesía Grito de Mujer, servendo come scenario a molte di queste donne, i cui versi erano rimasti, fino a quel momento, nascosti nell’ombra.

Chi fa parte di questo movimento?

Cento poetesse, di vari stili e di varie generazioni, affermate o principianti nel campo della poesia di diversi paesi. Non ha le caratteristiche di un movimento vero e proprio, ma piuttosto di un gruppo di donne unitesi con l’obiettivo di far valere le parole femminili oltre i confini e agire da piattaforma per promuovere il talento di poetesse contemporanee sconosciute altrove.

Qual è il significato dell’iniziativa Grito de Mujer?

Il Festival Grito de Mujer rappresenta un sonoro Basta! un grido che è un tributo, ogniqualvolta uomini e donne, poeti e artisti, si uniscono per urlare NO! alla violenza contro le donne e per portare, attraverso l’arte e la letteratura, messaggi di forza, sensibilizzazione e autostima a chi non ha coscienza della propria grandezza. Abbiamo scoperto che il grido ha un suo potere. Abbiamo trovato nella poesia una terapia di vita e anche, perchè no, un’arma.

Tutto ciò, come idea, ha avuto inizio nel 2009. Tuttavia, fu subito dopo il 2010, con l’uccisione della poetessa messicana Susana Chávez, che il progetto ha preso il volo e finalmente si è concretizzato grazie all’appoggio di chi ci aveva seguito fino a quel momento e senza i quali niente di tutto questo sarebbe stato possibile. L’occasione ha richiesto la nostra partecipazione alle azioni che si portavano avanti per chiarire i fatti e chiedere giustizia per la morte della poetessa e di tutte le altre donne dai nomi ormai dimenticati. In omaggio a tutte queste donne, quella che era solo un’idea prese corpo e forma nel Grito de Mujer.
 
Avete un manifesto poetico/artistico?

Naturalmente! Questo è un progetto creato sulla base di un’idea, di un sogno, altrimenti non avrebbe potuto prendere forma. C’è un punto in cui si dice:

Siamo donne che osano dire IO ESISTO , che alzano le loro voci affinché unite possano gridare più forte in difesa delle parole e del ruolo che hanno assunto davanti alla società e al mondo; è necessario che utilizziamo il dono della parola per produrre opere che portino un messaggio di forza alle altre donne del mondo che non hanno voce, e assumerci così, con coraggio, la missione spirituale , emotiva e sociale che le parole rappresentano. La parola è un’arma poderosa che in mano a donne coscienti può diventare uno strumento per creare opere grandiose.

Jael Uribe
Jael Uribe
La donna richiede un cambio radicale della sua mentalità, così da poter assumere il proprio ruolo effettivo in un mondo che si rinnova continuamente.

Il manifesto del Movimiento Mujeres Poetas Internacional è disponibile sulla nostra pagina:

Per conoscere il nostro Festival Grito de Mujer : http://www.gritodemujer.com


(Traduzione di Giuliana Manfredi)


Share on Google Plus

1 comentario:

  1. Dello sconforto

    Suolo ormai inospitale
    Su terra di vulcano dormiente
    Insonne vago
    " Non far caso " mi dicono
    Ma tutto trema.

    Nuda
    Sotto pioggia incandescente
    Sarò infine...

    ResponderEliminar